Medicina estetica

smagliature ?

16 Gennaio, 2020

Macchiolina sulle natiche, sullo stomaco, sul seno… Sono smagliature.
Una comune malattia della pelle, innocua, ma non molto estetica, diciamo così.
Colpisce soprattutto le donne, ma anche gli uomini. Come appaiono le smagliature? Si possono prevenire con la medicina estetica?

Le smagliature sono striature sulla pelle che iniziano nel derma. La pelle è composta da 3 strati: l’epidermide in superficie, il derma e poi l’ipoderma. Il derma è un tessuto che contiene vasi e nervi, costituito da collagene e fibre elastiche.

La pelle è divisa in 4 tipi di cellule… A livello più profondo troviamo gli adipociti, quelli bersaglio della criolipolisi per attenuare i rigonfiamenti, che sono quindi le cellule adipose che combinano una riserva di energia, soggette a variazioni dietetiche e ormonali. Nell’epidermide ci sono i cheratinociti, che producono cheratina, una proteina che permette alla pelle di svolgere il suo ruolo di barriera protettiva. Al centro, nel derma troviamo le cellule responsabili della formazione delle fibre di collagene e di elastina, i fibroblasti.

È proprio a questo livello che si formano le smagliature. E’ importante sapere che il collagene rappresenta l’80% del peso della pelle… Ha la proprietà di sostenere la pelle, che garantisce l’elasticità e la resistenza della pelle allo stiramento.

La produzione delle sue fibre di collagene è sotto il controllo di molti fattori. La produzione è controllata dall’ormone “cortisolo” la cui secrezione è controllata dal cervello. Tuttavia, la quantità di questo ormone gioca un ruolo importante nella composizione stessa della pelle: quando il livello è alto, la formazione di collagene diminuisce e la struttura della pelle cambia. Le fibre si rompono, cambiando la composizione della pelle in questi punti. Questo è il momento in cui compaiono le smagliature. Diverse origini, come il seguire una dieta in cui la pelle rimane distesa e stirata e non riacquista la sua composizione abituale.

Una smagliatura è quindi una frattura del derma con, al posto del tessuto normale, un tessuto cicatrizzante, da cui il suo aspetto diverso.
Le smagliature sono prima rosse quando sono recenti, poi bianche quando sono più vecchie.

LA MIA RISPOSTA PER LE SMAGLIATURE BIANCHE CON LA CARBOSSITERAPIA

Questa è un’iniezione medica sterile di anidride carbonica. L’idea non è nuova. Le prime iniezioni di anidride carbonica sotto la pelle furono effettuate già nel 1932, come trattamento termale, per il trattamento di arterite, problemi venosi e ulcere cutanee. Il gas permetterà un aumento del flusso sanguigno, il che significa una migliore ossigenazione. Questo apporto di ossigeno migliora notevolmente l’idratazione della pelle, ma soprattutto ha l’effetto di potenziare alcune cellule del derma, i fibroblasti, che aumentano la loro produzione di collagene e fibre elastiche.
Il collagene e l’elastina prodotti in maggiore quantità e qualità portano ad un miglioramento della consistenza, della morbidezza e dell’elasticità del derma. La pelle riacquista elasticità e morbidezza e ha meno delle caratteristiche responsabili della comparsa delle smagliature. Le smagliature non scompaiono completamente, ma sono ridotte e quindi meno visibili. Saranno comunque necessarie diverse sedute (da 15 a 20).

L’ALTRA MIA RISPOSTA CON IL LASER FRAZIONARIO

Creare in modo calcolato micro-pit più o meno stretto nella pelle creando calore. La profondità di ogni pozzo e la densità saranno determinate in base alla vostra pelle e all’indicazione. Ogni micro zona di “cottura” del derma sarà gradualmente sostituita da derma sano e le smagliature si attenueranno gradualmente.

È necessario ripetere le sedute per ottenere una progressiva levigatura. In media da 5 a 8 sessioni al ritmo di una sessione al mese.

Trattare le smagliature è ancora oggi una sfida, vi consiglio di iniziare dalla fase iniziale quando sono rosse.
Il laser vascolare fornisce risultati eccellenti nella fase di smagliatura rossa.

I risultati sulle smagliature bianche sono (incostanti) meno impressionanti ma comunque interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code